Chioschi in piazzale Zuffo: il Comune ci prova un'altra volta

Dopo la gara andata deserta il 2 novembre, riaperto il bando per la concessione decennale di due chioschi (alimentari e commerciale) con apertura su sette giorni e orari dalle 7 alle 20. La base di gara è 7 mila e 500 euro

Dopo la scadenza del precedente bando del 2 novembre scorso, andato deserto, sono stati prorogati i termini per la concessione all'installazione di due chioschi per pizze, panini caldi, gelati e bibite in piazzale Zuffo, a Trento: c'è tempo fino al 2 marzo alle 12 per partecipare.

Nello specifico - fa sapere una nota diffusa dal Comune - i chioschi saranno destinati all'esercizio di attività commerciali, con le seguenti caratteristiche: un chiosco dovrà vendere esclusivamente prodotti alimentari, mentre l'altro potrà vendere prodotti del settore alimentare o del settore non alimentare o di entrambi. I partecipanti dovranno essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa provinciale per l'esercizio dell'attività commerciale. Sarà possibile anche lo svolgimento di attività artigianale (cioè vendita di pizza al taglio o gelati per esempio), previa iscrizione all'Albo delle Imprese artigiane.
 
Nel chiosco destinato al commercio nel settore non alimentare si potranno vendere anche generi di monopolio (come le sigarette); in questo caso, però, è indispensabile essere in possesso dell'apposita autorizzazione  dei Monopoli di Stato. Chi vince il bando dovrà farsi carico di tutti i costi per la realizzazione del chiosco. Il mercato costituito dai due nuovi chioschi avrà durata annuale e frequenza giornaliera (dal lunedì alla domenica), con orario massimo dalle 7.00 alle 20.00.
 
L'aggiudicazione delle due aree avverrà mediante il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Il canone annuo per l'occupazione di suolo pubblico, posto a base di gara, è di 7.521,38 euro. Verranno valutati eventuali servizi aggiuntivi che i concorrenti si dichiareranno disponibili ad attivare nei chioschi come l'installazione di servizi igienici pubblici fissi o mobili con costi a totale carico dell'aggiudicatario, quella di un punto di prima informazione turistica in convenzione con l'Azienda per il Turismo di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi e la vendita di prodotti alimentari certificati. La concessione avrà una durata di 10 anni.
 
Ciascun concorrente, in possesso dei requisiti previsti dal bando, può partecipare alla gara per l'assegnazione di uno o entrambi i chioschi, mediante presentazione di due distinte offerte, ciascuna completa di tutta la documentazione a corredo prevista nel bando. In caso di aggiudicazione di entrambi i lotti ad un unico concorrente, questi dovrà sceglierne uno solo, in quanto non è prevista l'assegnazione di due aree ad un unico operatore, salvo che non sia l'unico offerente. Il bando di gara, completo di tutti gli allegati, è disponibile sul sito internet del Comune (www.comune.trento.it) e presso la Segreteria del Servizio Patrimonio.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento