Caso Chico Forti, si lavora per tentare di riportarlo a casa

Le possibilità da tentare per riportare Chico a casa sono essenzialmente due: un intenso lavoro diplomatico oppure la riapertura del processo. Incontri all'ambasciata a Washington e al consolato di Miami

La diplomazia italiana è (finalmente) al lavoro per cercare di riportare in Italia Chico Forti, chiuso da 12 anni in un carcere della Florida da innocente dopo essere stato condannato per omicidio. Appena un mese fa è stata lanciata una petizione in rete che fin'ora ha raccolto oltre 1700 adesioni ed è stata lanciata da poco anche la web radio che stramette da internet "Radio Chico Forti". Ora inizia a muoversi anche lo Stato. Le possibilità da tentare per riportare Chico a casa sono essenzialmente due: un intenso lavoro diplomatico oppure la riapertura del processo. La notizia emerge dopo gli incontri avvenuti all'ambasciata a Washington e al consolato di Miami, in Florida, lo stato in cui Chico è detenuto perché considerato il mandante di un omicidio. Intanto si moltiplicano le inziative a favore della sua liberazione e la tv nazionale inizia ad interessarsi al caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento