Cermis, test su tasso alcolemico e motoslitta

La procura di Trento ha ordinato ulteriori accertamenti sul tasso alcolemico e sulla motoslitta, che secondo Azat Iagafarov improvvisamente non rispondeva piu' ai suoi comandi

Il guidatore della motoslitta, finita in un burrone sul Cermis, causando la morte di sei persone, aveva bevuto la sera dell'incidente. La procura di Trento ha ordinato ulteriori accertamenti sul tasso alcolemico e sulla motoslitta, che secondo Azat Iagafarov improvvisamente non rispondeva piu' ai suoi comandi. Il mezzo e il rimorchio comunque non erano idonei al trasporto di persone. L'albergatore di 58 anni, che nell'incidente ha perso la moglie, e' indagato per omicidio colposo plurimo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento