Arco, tenta di uccidere la ex moglie con delle forbici: arrestato

L'episodio risale a domenica 10 novembre. A finire in manette un 40enne trentino già condannato per maltrattamenti e lesioni

Arresto carabinieri (repertorio)

Si è presentato a casa della ex moglie con un paio di forbici con l'intenzione di ucciderla. L'episodio è accaduto nel primo pomeriggio di domenica 10 novembre ad Arco, dove sono intervenuti i carabinieri di Riva del Garda. L'uomo, un 40enne trentino già condannato per maltrattamenti e lesioni nei confronti della consorte, è stato arrestato e portato in carcere. 

La chiamata al 112 e il salvataggio

Il 40enne, verso l'ora di pranzo, ha suonato alla porta della donna, una 29enne di Riva del Garda che si trovava con il figlio di otto anni, presentatosi al citofono come 'papà'. La giovane, insospettita, non ha aperto e poco dopo ha sentito battere violentemente contro la porta di casa e a quel punto ha lanciato l'allarme al 112.

I militari hanno raggiunto tempestivamente la casa della vittima e sono riusciti a bloccare con difficoltà l'ex marito, che stava ancora colpendo con calci e pugni la porta di casa, dopo essere entrato nel palazzo piegando la maniglia dell'ingresso. Grazie all'intervento dei carabinieri la giovane madre è riuscita a salvarsi e ha potuto tranquillizzare il figlio che per la paura si era nascosto.

L'ex coniuge invece è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio - le forbici sono state rinvenute sotto un vaso del pianerottolo dove lui le aveva occultate - e al momento si trova nel carcere di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

  • Lupi sulla Marzola, i forestali confermano

Torna su
TrentoToday è in caricamento