Trenitalia: 30 agenti in più sui regionali. Casa Pound: "Non basta, serve l'esercito"

Ritorna l'iniziativa all'insegna della sicurezza promossa da Trenitalia, ma c'è chi spinge sull'acceleratore invocando militari a bordo

Sarà ripetuta l'operazione sicurezza di Trenitalia che schiererà, nuovamente, fino al 23 marzo i trenta agenti specializzati che hanno prestato servizio nel mese scorso sui treni regionali della linea Trento-Verona. 

L'attività, spiega Trenitalia, prevede il coinvolgimento di un pool nazionale di agenti Trenitalia che ogni settimana opera in una diversa realtà, con un pool locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è però chi rincara la dose: “La situazione sui treni regionali è inaccettabile e vergognosa - scrive in un comunicato il coordinatore egionale di casa Pound Andrea Bonazza - Il personale di guardia sulle tratte va ampliato e va implementato con la presenza dell’esercito". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento