Capitale della Cultura 2018: sarà Palermo, Trento rimane a bocca asciutta

Il verdetto annunciato dal Ministro Franceschini, il capoluogo siciliano sarà la Capitale della Cultura 2018. Andreatta: "Utilizzeremo comunque il marchio ed il patrimonio di visibilità e relazioni costruito in questi mesi"

Palermo sarà la Capitale della Cultura 2018. La scelta finale della commissione è stata resa nota poco fa, ed ha lasciato l'amaro in bocca a Trento, candidata ed annoverata tra le 10 finaliste. 

"Trento non ha nessuna intenzione di dissipare il patrimonio di visibilità e soprattutto di relazioni e sinergie attivate nel percorso della candidatura" si legge in una nota del Comune pubblicata pochi minuti dopo l'annuncio da parte del Ministro Franceschini. Il marchio #Trento18 resterà in uso per denotare tutte le attività del  2018, centenario della fine della Prima Guerra Mondiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo partecipato per vincere – ha commentato il sindaco Alessandro Andreatta dopo il verdetto – E devo dire che Trento, in qualche modo, ha vinto comunque. Abbiamo attivato rapporti, collaborazioni, canali di comunicazione che non vogliamo interrompere. La candidatura ci ha lasciato, oltre a un programma ben delineato, anche un metodo di lavoro basato sulla condivisione che ci accompagnerà nei prossimi anni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento