Dopo due anni tenta di "restituire" il cane e poi lo abbandona

La cagnetta era stata trovata alcuni giorni fa a Lodrone dalla Polizia Locale, ora cerca nuovi padroni. La signora rischia invece da 1000 a 10.000 euro di multa ed un anno di reclusione

Voleva restituire il cane al vecchio proprietario ma, al rifiuto di quest'ultimo, ha preferito abbandonarlo nei campi nella speranza che "una famiglia per bene lo prendesse con se", così ha detto alla  Polizia Locale,  che dopo un paio di settimane di indaagini è riuscita ad identificare e denunciare la prooprietaria.

La donna, di Ledro, si era recata a Storo per "restituire" la cagnetta meticcia al vecchio proprietario dal quale l'aveva presa, ancora cucciola, due anni prima. L'uomo si è rifiutato e, sulla via del ritorno, la signora ha abbandonato la cagnetta nelle campagne di Lodrone, dove è stata ritrovata e consegnata alla polizia locale.

Dopo accurate indagini, complicate dal fatto che la cagnetta fosse priva di microchip, gli agenti della municipale sono arrivati ad identificare la signora, che oora rischia fino ad un anno di reclusione oltre ad un'ammenda dai 1000 ai 10.000 euro per abbandono di animale. Nel frattempo la cagnetta, sottoposta ai vaccini obbligatori ed all'inserimento del microchip, cerca nuovi padroni. Chi fosse disponibile può contattare la Polizia Locale della Valle del Chiese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento