Cadavere di una donna trovato da due bambini in un torrente

L'episodio in val Gardena. La vittima è una slovacca di 46 anni, residente a Roncadizza. L'ipotesi è che abbia avuto un incidente mentre rincasava. Sul corpo è stata disposta un'autopsia

Immagine repertorio

Il corpo senza vita di una donna immerso nelle acque di un rio. Questa la macabra scoperta fatta da due bambini mentre andavano a scuola nella mattinata di mercoledì nel torrente Bulla, vicino a Roncadizza, in val Gardena.

Nelle adiacenze del torrente, decine di metri più a valle del cadavere, è stata rinvenuta anche l'auto incidentata della vittima. Per questo al momento l'ipotesi è che la donna - una slovacca di 46 anni, residente a Roncadizza e dipendente dell'Hotel Scherlin - sia deceduta a causa di un sinistro, avvenuto nella notte di martedì mentre stava rincasando sulla strada per Passo Pinei,  proveniendo da Ortisei.

Lo schianto potrebbe essere avvenuto a causa di una svolta errata. Secondo una prima ricostruzione, dopo l'impatto la 46enne sarebbe scesa dall'auto e avrebbe risalito il torrente per circa cento metri, per motivi ancora da appurare. Al momento la Procura ha disposto l'autopsia che per chiarire le cause della morte.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

Torna su
TrentoToday è in caricamento