Cadavere di una donna trovato da due bambini in un torrente

L'episodio in val Gardena. La vittima è una slovacca di 46 anni, residente a Roncadizza. L'ipotesi è che abbia avuto un incidente mentre rincasava. Sul corpo è stata disposta un'autopsia

Immagine repertorio

Il corpo senza vita di una donna immerso nelle acque di un rio. Questa la macabra scoperta fatta da due bambini mentre andavano a scuola nella mattinata di mercoledì nel torrente Bulla, vicino a Roncadizza, in val Gardena.

Nelle adiacenze del torrente, decine di metri più a valle del cadavere, è stata rinvenuta anche l'auto incidentata della vittima. Per questo al momento l'ipotesi è che la donna - una slovacca di 46 anni, residente a Roncadizza e dipendente dell'Hotel Scherlin - sia deceduta a causa di un sinistro, avvenuto nella notte di martedì mentre stava rincasando sulla strada per Passo Pinei,  proveniendo da Ortisei.

Lo schianto potrebbe essere avvenuto a causa di una svolta errata. Secondo una prima ricostruzione, dopo l'impatto la 46enne sarebbe scesa dall'auto e avrebbe risalito il torrente per circa cento metri, per motivi ancora da appurare. Al momento la Procura ha disposto l'autopsia che per chiarire le cause della morte.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento