Traffico di esseri umani tra Italia ed Austria: arrestato un "passatore"

Avrebbe svolto un ruolo di "intermediario" per permettere a stranieri che si trovavano in Italia di raggiungere la Germania: 33enne nigeriano arrestato

Prende il nome dal leggendario contrabbandiere romagnolo l'operazione "Passatore" condotta dai Carabinieri di Bolzano che ha portato all'arresto di un cittadino nigeriano 33enne, indagato con l'accusa di aver organizzato "trasferimenti"  di immigrati oltre il confine, a pagamento. Sotto la lente d'ingrandimento tre specifiche azioni, compiute dalla fine del 2017 ad oggi, nel corso delle quali l'uomo avrebbe favorito l'ingresso in Austria, con meta finale la Germania,  di stranieri che arrivavano a paggare fino a 250 euro per l'intermediazione. Collegati al traffico di esseri umani scoperto dai carabinieri anche altri sei soggetti, cinque residenti in Alto Adige ed uno in Trentino. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

Torna su
TrentoToday è in caricamento