Allarme bomba in pieno centro: bottiglie incendiarie in piazza D'Arogno

La via dietro Sociologia, a due passi dal Duomo, blindata per un pomeriggio: lo zaino con tre bottiglie potenzialmente incendiarie ritrovato da un addetto alla nettezza urbana

Il luogo del ritrovamento, la panchina artistica in piazza D'Arogno

Pomeriggio di paura in pieno centro per il ritrovamento di uno zaino contenente alcune bottiglie piene di benzina in piazza D'Arogno, al lato della cattedrale di san Vigilio.

A trovare lo zaino è stato un operatore di Dolomiti Ambiente, al lavoro per ripulire le vie del mercato settimanale del giovedì.

Credendolo un rifiuto abbandonato, l'operatore lo ha caricato sul piccolo mezzo della nettezza urbana. Solo successivamente si è insospettito e, fermato il furgoncino a qualche decina di metri dal luogo del ritrovamento, ha chiamato la Polizia.

Arrestato il presunto responsabile: ha  lannciato molotov anche a Pergine

La zona, via Giovanni a Prato, dietro alla facoltà di Sociologia, è stata transennata e chiusa alle auto. Sono scatatte tutte le procedure utilizzate in casi simili, già viste per il caso del falso allarme bomba all'ex asilo di San Martino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono intervenuti gli artificieri della Polizia di Stato di Bolzano. Le operazioni hanno richiesto più di un ora di blocco del traffico. Lo zaino conteneva tre bottiglie, piene di liquido infiammabile, ma prive di qualsiasi innesco. Innocue dunque, precisana la Polizia, che indaga a tutto campo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento