Anche in Trentino i capitreno "indosseranno" le minitelecamere

Si chiama "bodycam" ed è l'ultima frontiera della sicurezza sui treni: via libera del Garante della Privacy, sperimentazione tra Trento e Bolzano già in autunno

La bodycam già sperimentata dalla Polizia locale di Treviso, fonte: Trevisotoday

Minitelecamere "indossate" dai capitreno: la possibilità, richiesta dalla compagnia Trenord, è dibattuta da tempo ed ora il via libera del Garante della Privacy potrebbe rappresentare un passo avanti concreto sull'uso della bodycam anche per le tratte regionali di Trenitalia.

L'azienda ha infatti annunciato che la sperimentazione potrebbe partire entro l'autunno: i 95 capitreno operativi in regione, 43 dei quali in Trentino, saranno muniti di bodycam per questioni di sicurezza. Saranno indossate dal personale direttamente sulla divisa, ben visibili, e potrano essere accese in caso di episodi di aggressioni, anche solo verbali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda invece le telecamere a bordo degli autobus l'assessore provinciale Mauro Gilmozzi ha annunciato che entro la fine dell'anno saranno installate a bordo di tutti i mezzi urbani dell'azienda pubblica Trentino Trasporti. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento