Bidello a processo per molestie su una 13enne: non lavorerà mai più in una scuola

Aveva già patteggiato una pena di un anno e due mesi ed un risarcimento economico con la parte civile il 46enne accusato di aver palpeggiato un'alunna delle scuole medie. Oggi il giudice ha deciso per l'allontanamento da qualsiasi istituto scolastico: perde il posto e non potrà mai più lavorare in una scuola

E' accusato di aver palpeggiato un'alunna delle medie e in base al provvedimento adottato oggi dal giudice Carlo Ancona non potrà mai più lavorare in una scuola. Il bidello 46enne aveva già patteggiato nella precedente udienza, tenutasi in febbraio, una pena di un anno edue mesi un risarcimento concordato con la parte civile. Secondo la denuncia da parte della famiglia della ragazzina infatti l'uomo avrebbe approfittato di un momento in cui la tredicenne si trovava nel locale fotocopie insieme ad una compagna di classe, che ha confermato questa ricostruzione dei fatti. Il bidello avrebbe dunque allungato le mani pronunciando frasi oscene. L'uomo era già stato sospeso dall'incarico subito dopo i fatti ed ora in base al provvedimento non potrà mai più prendere servizio in un istituto scolastico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento