Palazzina Liberty: bar chiuso per tutta l'estate, anche l'Ana getta la spugna

L'Ana - a cui il Comune aveva affidato la gestione del 'bar alpino'- non proseguirà. Servono almeno 45.000 euro per interventi di manutenzione e sistemazione degli impianti e di adeguamento della struttura

Anche Isidoro Ruocco, che ha gestito il Liber Cafè della palazzina Liberty nel parco dai giorni dell'Adunata ad oggi, ha deciso di gettare la spugna. L'Ana - a cui il Comune aveva affidato la gestione del 'bar alpino'- non proseguirà. Gli alpini hanno fatto presente al Comune alcune difficoltà organizzative e strutturali: sala e cucina troppo piccole, scarichi che spesso si intasano creando allagamenti e problemi agli impianti elettrici. Servono, secondo una prima stima, almeno 45.000 euro. Il Liber Cafè era stato aperto nel 2016 con un bando pubblico dopo i lavori di restauro della Palazzina Liberty, ma nel novembre del 2017 il primo gestore, privato, aveva recesso anticipatamente il contratto che aveva una durata di sei anni lamentando diversi problemi.

Il Comune assicura addesso altri lavori, dopo quelli di restauro da 2 milioni e 200.000 euro del 2013. "Si tratta di lavori indispensabili per poter lavorare bene. Proporremo in Consiglio comunale la delibera per eseguirli ma il problema è che non possiamo affidare il bar senza aver prima fatto queste migliorie", ha spiegato l'assessore comunale e vice sindaco Paolo Biasioli al quotidiano 'Trentino'. Il bar rimarrà quindi chiuso per tutta l'estate, dato che non si è trovata - almeno fin'adesso - una soluzione per mantenerlo aperto. Serviranno investimenti: "L'Ana ha fatto il suo dovere - ha spiegato ancora Biasioli al 'Trentino' - e siamo riconoscenti, ma perché il sia redditizio si dovrebbe fornirlo di una cucina consona, allargandosi verso la sala conferenze. L'altra soluzione potrebbe essere la costruzione di un dehor, ma in questo caso sono necessari 180.000 euro da inserire nell'assestamento di bilancio".  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ovuli di coca ed eroina: fermati al Brennero con 2,5 chili nello stomaco

  • Attualità

    Riaperta la strada di Cembra, chiusa per frana

  • Politica

    Pesticidi: il clorpyriphos doveva essere bandito in Trentino dal 2016

  • Cronaca

    Pregiato Bordeaux francese, in realtà vino da 2 euro: ecco la truffa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Malore alla guida: accosta con l'auto e urta un'Ape

Torna su
TrentoToday è in caricamento