Dal Comune il via libera per due distributori automatici di latte crudo a Montevaccino e a Cognola

L'installazione effettiva dipenderà dall'interesse dei produttori in zona, che potranno fare richiesta entro il 2 dicembre ottenendo la concessione in cambio delle spese di realizzazione

L'amministrazione comunale ha individuato due aree, una a Cognola e una a Montevaccino, per installare dei distributori di latte crudo. I distributori saranno simili a quelli già presenti a Meano e al parcheggio ex-Sit di fronte alla funivia di Sardagna. Si tratta ora di verificare la richiesta da parte di produttori diretti, ma alcuni allevatori di mucche da latte della zona si sono già fatti avanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dovranno presentare la richiesta presso gli uffici del servizio Sviluppo Economico entro mezzogiorno del 2 dicembre per ottenere la concessione. Le spese di installazione, il canone per l'occupazione di suolo pubblico e i costi di realizzazione della piccola struttura attorno al distributore sono a carico del concessionario. Le arre individuate si trovano in piazza Argentario a Cognola e sulla strada di Montevaccino al civico 1. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Rimane incastrata con il braccio nell'impastatrice: salvata dai vigili del fuoco

Torna su
TrentoToday è in caricamento