Val del Chiese: fermata la banda delle slot

Sono stati fermati alle prime ore del mattino di sabato i tre, due uomini e una donna tutti poco più che ventenni, indicati come autori del furto in un bar di Praso la notte stessa: negli zaini avevano 5mila euro di cuila metà in moneta. Secondo i carabinieri sarebbe solamente l'ennesimo furto in una lunga serie

La foto delle slot scassinate nel bar di Praso, fornita dai carabinieri

Potrebbero essere gli autori di numerosi furti nei bar di tutto il Trentino i tre ventenni, cittadini romeni, fermati dai carabinieri in Valle del Chiese alle prime luci dell'alba di sabato. I militari hanno operato un fermo indiziato portando i tre, una donna e due uomini, in caserma dove sono stati fotosegnalati per poi essere trasferito alla Casa circondarialedi Spini a Trento. La notte del fermo viaggiavano su una mercedes alleprime ore del mattino, quando hanno incontrato un posto di blocco dei carabinieri: all'interno dell'auto sono stati trovati 5000 euro, di cui 3000 in monete, probabile provento del furto alle slot machine in un bar di Praso la notte stessa. Sarebbe, secondo i carabinieri, uno dei tanti furti messi a segno dalla "banda" specializzata proprio nello scassinare i dispositivi di gioco d'azzardo all'interno dei bar. 

refurtiva 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento