Spia i conti dei vicini per tre anni, ex bancaria a processo

Le indagini hanno portato alla luce oltre 400 accessi ingiustificati ai dati bancari dei vicini di casa, il motivo lo spiegherà al giudice

Avrebbe spiato i conti bancari dei vicini di casa per tre anni effettuando ben 434 accessi ingiustificati al sistema informatico. Il perchè dovrà spiegarlo al giudice, la giovane ex bancaria di Primiero comparirà infatti in tribunale con l'accusa di accesso abusivo ad un servizio informatico.

La ragazza lavorava nella banca presso la quale i vicini di casa avevano il conto corrente. La sua posizione lavorativa le permetteva quindi di accedere ai dati personali della coppia. La difesa soostiene che i dati non sarebbero mai stati divulgati e non vi sarebbe quindi una vera e propria violazione della privacy. Resta però da capire la ragione di tale condotta. All'origine del gesto vi sarebbe infatti una lite condominiale.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento