Stufa incustodita, baita distrutta dalle fiamme in Val di Fassa

Completamente distrutta nel pomeriggio di ieri una baita in Val San Nicolò, a 2000 metri di quota

E' partito quasi certamente dalla vecchia stufa l'incendio che nel pomeriggio di ieri ha completamente incenerito una baita in Val San Nicolò, nel Comune di Pozza di Fassa. Il proprietario ha acceso il fuoco ed ha lasciato per un po' incustodita la stufa, per accudire le mucche nella stalla. Il tempo sufficiente perchè le fiamme si propagassero in un batter d'occhio all'intera struttura, in gran parte di legno. L'allarme è stato dato con un certo ritardo a causa dell'assenza di campo della rete telefonica. L'intervento dei Vigili del Fuoco locali e del personale delle piste, ad oltre 2000 metri di quota, è stato difficile e complesso. Le fiamme non hanno toccato la stalla, e gli animali sono quindi salvi. salvo anche il proprietario, che in un primo momento ha tentato di arginare l'incendio spalando neve sulle fiamme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento