Stufa incustodita, baita distrutta dalle fiamme in Val di Fassa

Completamente distrutta nel pomeriggio di ieri una baita in Val San Nicolò, a 2000 metri di quota

E' partito quasi certamente dalla vecchia stufa l'incendio che nel pomeriggio di ieri ha completamente incenerito una baita in Val San Nicolò, nel Comune di Pozza di Fassa. Il proprietario ha acceso il fuoco ed ha lasciato per un po' incustodita la stufa, per accudire le mucche nella stalla. Il tempo sufficiente perchè le fiamme si propagassero in un batter d'occhio all'intera struttura, in gran parte di legno. L'allarme è stato dato con un certo ritardo a causa dell'assenza di campo della rete telefonica. L'intervento dei Vigili del Fuoco locali e del personale delle piste, ad oltre 2000 metri di quota, è stato difficile e complesso. Le fiamme non hanno toccato la stalla, e gli animali sono quindi salvi. salvo anche il proprietario, che in un primo momento ha tentato di arginare l'incendio spalando neve sulle fiamme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento