Dal gioco d'azzardo 40 milioni all'anno nelle casse provinciali

I dati contenuti nella risposta scritta ad un'interrogazione di Claudio Cia parlano di un gettito di circa 40 milioni di euro

"L'ultimo dato disponibile relativo all'ammontare del gettito erariale derivante dal gioco d'azzardo fa riferimento all'anno 2012, quando il gettito risultava di 42.840.869,00 euro e i 9/10 spettanti alla Provincia autonoma di Trento ammontavano, quindi, a 38.555.782,19 euro, entrate che appaiono in calo di oltre un milione di euro rispetto al 2011 e di quasi quattro milioni di euro rispetto al 2010". Questi i dati contenuti nella risposta scritta ad un'interrogazione del consigliere di Civica Trentina Claudio Cia.

Sempre nella sua risposta Rossi informa inoltre che "il dato sul volume delle giocate ha carattere regionale e può essere così suddiviso: 47,5% per la Provincia autonoma di Bolzano e il 52,5% per la Provincia autonoma di Trento. Infine il testo riporta la tabella riguardante i volumi di gioco nel Trentino Alto-Adige dal 2012 fino al 2014, e il prospetto delle entrate erariali di spettanza provinciale derivanti dai giochi dal 2004 al 2012".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Numeri in contrasto con le politiche sociali in tema di prevenzione: per ogni euro incassato la Provincia spende circa un centesimo per azioni di contrasto e di cura del gioco patologico. Dovrebbe diventare operativa nei prossimi mesi la legge che impone la rimozione dei dispositivi di gioco vicini a "luoghi sensibili" come scuole e parrocchie, ma ci sono cinque anni di tempo e nel frattempo l'associazione dei gestori ha già impugnato la norma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento