Autobus gratis a tutti gli over 70, via la tessera ai richiedenti asilo

Non viaggeranno più gratis i circa 1300 richiedenti asilo, dall'altra parte lo faranno 50.000 ultrasettantenni, molti dei quali pagavano fino a 190 euro all'anno

Autobus gratis per gli ultrasettantenni residenti in Trentino, a pagamento per i richiedenti asilo, ai quali sarà garantita la circolazione gratuita solo per un viaggio andata/ritorno una volta in settimana. Sono queste le novità nella tariffazione di Trentino Trasporti decise dalla Giunta: la prima in vigore dal 1° febbraio, la seconda dal 1° marzo 2019.

Trasporti gratis per over 70: ecco come fare

Fino ad oggi il trasporto gratuito per gli over 70 era garantito solamente a chi percepiva un reddito mensile inferiore a 507 euro, mentre i pensionati con redditi superiori pagavano dai 136 ai 191 euro all'anno (comunque meno di universitari e lavoratori). Secondo le stime la fascia più consistente dei circa 50.000 ultrasettantenni che beneficeranno della novità si colloca tra i 500 ed i 750 euro di reddito.

Discorso inverso per i richiedenti asilo: fino ad oggi circa 1.300 viaggiavano gratis poichè la tessera era inclusa nei servizi di prima accoglienza. La Giunta aveva già annunciato di voler tagliare, insieme ad altri servizi quali corsi di lingua ed ascolto psicologico, anche il trasporto pubblico gratuito.

Nella nota diffusa oggi dall'Ufficio Stampa provinciale si legge che per circa 1000 di loro sarà garantita la circolazione in andata e ritorno per un giorno a settimana, quattro giorni a settimana ai soggetti che rientrano nel progetto SPRAR, che hanno quindi la necessità di muoversi frequentare i corsi di formazione.

Per i circa 200 richiedenti asilo che hanno esigenze di spostamento continuo, come ad esempio i minori per ragioni educative o le persone con bisogni sanitari specifici, continuerà ad essere garantita la circolazione gratuita. 

Le due novità sono contenute nella medesima delibera e diffuse nello stesso comunicato stampa. La volontà di stabilire una relazione tra i due provvedimenti appare evidente, ma evidenti sono anche i numeru, del resto riportati giustamente nello stesso comunicato: da una parte 1.100 (tolti i 200 minori) richiedenti asilo che non si vedranno ritirare la tessera per la libera circolazione, dall'altra 50.000 pensionati, tra cui molti abbonati precedentemente paganti, che viaggeranno gratis.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento