Autobus, più controllori e cabina di guida blindata

Più controllori, videocamere e cabina di guida blindata. Ecco la risposta dell'assessore Zeni all'interrogazione di Borga

"La società Trentino Trasporti ha assunto e assumerà molteplici iniziative idonee a creare la necessaria dissuasione rispetto al contrasto di comportamenti scorretti da parte degli utenti sui mezzi pubblici". E' quanto ha asssicurato l'assessore Luca Zeni in risposta ad un'interrogazione del consigliere Rodolfo Borga in merito ad un'aggressione subìta da due controllori lo scorso 2 agosto.

In particolare saranno prese iniziative quali, si  legge nella risposta, "videosorveglianza sui mezzi, blindatura postazione autista, controllo titoli di viaggio, incremento del numero di controllori". Quanto all'aggressione Zeni ha riferito che non risulta che l'aggressore sia un richhiedente asilo, come riportato sulla stampa locale, e che la  società di trasporto pubblico non ha ancora attivato la procedura penale nè valutato la possibilità di costituirsi parte civile. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento