Autobus, più controllori e cabina di guida blindata

Più controllori, videocamere e cabina di guida blindata. Ecco la risposta dell'assessore Zeni all'interrogazione di Borga

"La società Trentino Trasporti ha assunto e assumerà molteplici iniziative idonee a creare la necessaria dissuasione rispetto al contrasto di comportamenti scorretti da parte degli utenti sui mezzi pubblici". E' quanto ha asssicurato l'assessore Luca Zeni in risposta ad un'interrogazione del consigliere Rodolfo Borga in merito ad un'aggressione subìta da due controllori lo scorso 2 agosto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare saranno prese iniziative quali, si  legge nella risposta, "videosorveglianza sui mezzi, blindatura postazione autista, controllo titoli di viaggio, incremento del numero di controllori". Quanto all'aggressione Zeni ha riferito che non risulta che l'aggressore sia un richhiedente asilo, come riportato sulla stampa locale, e che la  società di trasporto pubblico non ha ancora attivato la procedura penale nè valutato la possibilità di costituirsi parte civile. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento