Bomba carta alla sede della Lega di Ala

Vetri in frantumi nel circolo alense dove oggi è atteso, tra le altre tappe del suo tour trentino, Matteo Salvini

foto di repertorio

Sede della Lega di Ala nel mirino di ignoti. Vetri in frantumi e danni agli infissi nel circolo del partito dove oggi è atteso (tra le tante tappe del suo tour trentino) Matteo Salvini. Sull'accaduto stanno indagando le forze dell'ordine. Secondo le prime informazioni i danni potrebbero essere stati causati da una bomba carta.

Su un muro  vicino al luogo dell'attentato la scritta "Ancora fischia il vento", probabile riferimento a "Fischia il vento, soffia la bufera", canzone di  origine russa, scritta e cantata durante la Resistenza. Secondo quanto scrive su facebook il segretario provinciale della Lega Mirko Bisesti sarebbero già stati fermati dei presunti responsabili.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento