Attacco incendiario alla chiesa del presepe antiabortista

Bruciato nella notte il portone della chiesa di S. Rocco dove era stato allestito il presepe con riproduzioni di feti

Attacco incendiario all'alba a Rovereto: ignoti hanno appiccato il fuoco al portone della chiesa di San Rocco, nota alle cronache durante il passato Natale per aver allestito un presepe con delle rappresentazioni di feti umani, per sensibilizzare i passanti sul tema dell'aborto.

La parrocchia di San Rocco c'entra poco o nulla con il presepe: intervistato dai quotidiani il parroco ha detto di non essere stato informato dei contenuti dell'installazione. Il presepe è stato allestito dal gruppo delle "Sentinelle in piedi" di Rovereto. 

La scritta comparsa stamane sul muro della chiesa recita: "I veri martiri sono in mare". Un chiaro riferimento al presepe "antiabortista", che nelle scorse settimane ha fattio molto discutere, in particolar modo sui social network. Sul fatto indagano i carabinieri. 

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Falena gigante sul balcone di una nostra lettrice: ecco di che specie si tratta, la spiegazione del Muse

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento