Attacco incendiario alla chiesa del presepe antiabortista

Bruciato nella notte il portone della chiesa di S. Rocco dove era stato allestito il presepe con riproduzioni di feti

Attacco incendiario all'alba a Rovereto: ignoti hanno appiccato il fuoco al portone della chiesa di San Rocco, nota alle cronache durante il passato Natale per aver allestito un presepe con delle rappresentazioni di feti umani, per sensibilizzare i passanti sul tema dell'aborto.

La parrocchia di San Rocco c'entra poco o nulla con il presepe: intervistato dai quotidiani il parroco ha detto di non essere stato informato dei contenuti dell'installazione. Il presepe è stato allestito dal gruppo delle "Sentinelle in piedi" di Rovereto. 

La scritta comparsa stamane sul muro della chiesa recita: "I veri martiri sono in mare". Un chiaro riferimento al presepe "antiabortista", che nelle scorse settimane ha fattio molto discutere, in particolar modo sui social network. Sul fatto indagano i carabinieri. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltiva marijuana in un campo, a casa ne ha quasi un quintale: arrestato insospettabile 47enne

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento