Artificieri in elicottero su cima Parì per disinnescare una bomba della Grande Guerra

Proprio quel punto sarà uno dei chek point della manifestazione Ledro Skyrace in programma per domenica prossima 10 giugno, dove si concentreranno molte persone

I carabinieri di Ledro hanno effettuato un’operazione di recupero e brillamento di un ordigno bellico ritrovato nei giorni scorsi a Cima Parì, sulle montagne sopra il lago di Ledro. I militari dell’Arma, con personale specializzato dell’Esercito, sono stati trasportati in elicottero a quota di 1.991, dove nei giorni scorsi un escursionista aveva rinvenuto un proiettile d’artiglieria risalente alla Prima Guerra Mondiale, ancora inesploso, nei pressi della croce in ferro collocata sulla cima. Proprio quel punto sarà uno dei chek point della manifestazione Ledro Skyrace in programma per domenica prossima 10 giugno, dove si concentreranno molte persone. Proprio per questo motivo, anche se le condizioni meteo non erano delle migliori, gli artificieri hanno provveduto a disinnescare l’ordigno. Al termine delle operazioni, durate circa 6 ore, la zona è risultata bonificata, con il nullaosta per la competizione sportiva.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Salvini a Pinzolo: "Reintrodurre la leva militare"

  • Cronaca

    Dispersi nella neve al Refavaie, salvati dal Soccorso Alpino

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Due incidenti nella notte a Riva del Garda: feriti tre ventenni

Torna su
TrentoToday è in caricamento