Rovereto: arrestati nuovamente due giovani spacciatori

Arrestati dopo un viaggio in Veneto per fare il carico di stupefacente da smerciare in Vallagarina, poi avevano beneficiato di misure alternative al carcere. Ma hanno trasgredito alle disposizioni del Giudice

Sono tornati agli arresti un 22enne di Rovereto e un giovane albanese di soli 20 anni residente in Vallagarina, già tratti in arresto il 17 marzo scorso, presso la Stazione Ferroviaria di Verona, nel contesto della più vasta operazione denominata 'Remeber', che ha inferto un duro colpo allo spaccio di stupefacente in Vallagarina, ed a seguito della quale erano stati sequestrati circa 6 chilogrammi di marijuana e 300 grammi di cocaina con l’arresto, in flagranza di reato nel corso dell’attività d’indagine, di 6 persone e la denuncia a piede libero di altre 27 persone per spaccio di stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’epoca dei fatti i due erano stati arrestati dopo essersi recati in Veneto per fare il carico di stupefacente da smerciare in Vallagarina. I carabinieri dell’Aliquota Operativa di Rovereto li avevano pedinati e fermati in tempo. Tratti in arresto, dopo la convalida, i due hanno successivamente avuto il beneficio di misure alternative al carcere. La decisione di procedere con la custodia cautelare in carcere per il giovane albanese e con gli arresti domiciliari per il 22enne è stata presa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Verona, a seguito della segnalazione dei Carabinieri della Stazione di Rovereto che avevano annotato e refertato la reiterata trasgressione alle disposizioni del Giudice. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento