Si registra in albergo a Riva e arriva la polizia, arrestato

Sull'uomo pendeva infatti un ordine di carcerazione del Tribunale di Bolzano e deve scontare una condanna a due anni e pagare una multa di 4mila euro per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Un cittadino austriaco, capogruppo e conducente di un autobus turistico con trenta persone, è stato arrestato dai poliziotti della volante di Riva del Garda mentre si accingeva a partire per una gita a Venezia. Sull’uomo pendeva infatti un ordine di carcerazione del Tribunale di Bolzano e deve scontare una condanna a due anni di detenzione e al pagamento di una multa di 4mila euro  per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. 

L'uomo è stato individuato a Riva grazie al nuovo sistema di registrazione turistica Alloggiati Web, che invia segnalazioni alle questure nel caso in cui una persona che abbia conti da saldare con la giustizia si registri in qualche struttura ricettiva. Anche in questo caso attraverso una segnalazione in tempo quasi reale avvenuta subito dopo la registrazione degli ospiti in un hotel di Riva è stata avvistata la polizia, che ha inviato una volante sul posto, dove l'uomo è stato arrestato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento