Sfascia l'auto dell'ex fidanzato con pietra e martello, poi aggredisce i carabinieri

Arrestata una 28enne trentina, armata di una grossa pietra e di un martello frangi-vetri. E' accusata anche di resistenza a pubblico ufficiale e di lesioni all'ex fidanzato. Per lei è scattato il divieto di ritorno nel comune di Trento

Ha agito accecata dalla gelosia la ventottenne che sabato notte, nel quartiere della Clarina a Trento, si è  cagliata contro l'auto dell'ex fidanzato con una groossa pietra ed  un martello frangi-vetri. Questa, almeno, l'ipotesi più convincente secondo i carabinieri che sono intervenuti per fermarla. La ragazza, vistasi scoperta, se l'è  presa anche con loro, aggredendoli con calci e pugni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta bloccata è stata arrestata per danneggiamento, oltre che per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Sempre secondo quanto riportano i carabinieri la ragazza sarebbe anche accusata di lesioni nei confronti dell'ex fidanzato. Trattenuta in caserma, è stata giudicata per direttissima e sottoposta al divieto di dimora nel comune di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento