Armi modificate, trofei illegali e alambicco: nei guai 72enne di Pinè

La polizia si è presentata a casa di un uomo di 72 anni nell'Altopiano di Pinè: in soffitta aveva 11 fucili e una pistola Remington regolarmente denunciate, ma alcuni silenziatori hanno fatto scattare la denuncia. Ritenuti illegali anche i 60 trofei di ungulati nonchè l'attrezzatura per la produzione di grappa

Aveva in soffitta sessanta trofei di cervi e caprioli e ben undici fucili, compreso un calibro 22 con silenziatore a baionetta e perfino una pistola, anch'essa munita di silenziatore. E' finito nei guai un 72enne dell'Altopiano di Pinè,la polizia si è presentata direttamente a casa sua con un mandato di perquisizione, probabilmente sulla scorta di informazioni raccolte sul luogo. In soffitta sono state trovate le armi descritte sopra, regolarmente: il silenziatore però è considerato illegale e per tanto l'uomo è stato denunciato, a piede libero, per alterazione di armi. Tutto l'armamentario è stato sottoposto a sequestro cautelativo così come i trofei, ritenuti illegali, che hanno fatto scattare una seconda denuncia. La pistola è una Remington XP100, prodotta dalla famosa ditta americana fin dagli anni '60 ed usata come arma da caccia.

I guai per lui non sono finiti: nella stessa soffitta è stata trovata anche dell'attrezzatura per la produzione di grappa, pratica abusiva. I poliziotti hanno quindi richiesto l'intervento della Guardia di Finanza che ha proceduto al sequestro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento