Appello del Wwf dopo i danni del maltempo: "Sospendere la caccia"

Appello al Comitato faunistico provinciale: "La fauna selvatica è stata duramente colpita dagli immani schianti di alberi, con una perdita del 25% del patrimonio forestale"

Un bosco distrutto dal vento e dalle intemperie

A seguito dei danni provocati dall’ondata di maltempo in Trentino, il Wwf locale lancia un appello per la salvaguardia dei territori e la sospensione immediata dell’attività venatoria. La fauna selvatica, si legge in una nota, è stata duramente colpita dagli immani schianti di alberi, con una perdita del 25% del patrimonio forestale. Per questo, a tutela di quanto rimane – prosegue il comunicato – l’associazione ambientalista lancia un accorato appello al Comitato faunistico volto all’immediata sospensione di qualsiasi attività venatoria, fino a data da destinarsi. "In queste ore drammatiche, il pensiero non può che andare a chi, rischiando spesso la vita, fa in modo che il disastro abbattutosi sulla nostra regione non si trasformi in catastrofe".

"Alla protezione civile, ai vigili del fuoco, ma anche alle famiglie colpite dalla tragedia, vanno ora i nostri pensieri. Tuttavia, un tale momento non può che imporre anche altre considerazioni: ci si chiede in particolare quanta acqua, quante frane, quante vite ancora serviranno, prima che sia chiaro quanto sia necessario puntare sulla prevenzione; sulla protezione; su un cambiamento culturale che prende atto di quanto le conseguenze dei cambiamenti climatici -da noi provocati- metteranno sempre più a nudo tutte le nostre debolezze", si legge nella nota. "I cacciatori sono in questo momento chiamati come tutti a scegliere, tra lungimiranza e miopia: contiamo che la cultura della quale il Trentino si fregia possa essere da guida per una scelta che appare inevitabile, sempre che la Caccia mira ancora definirsi protettrice del patrimonio faunistico, piuttosto che sua rapinatrice e sfruttatrice", conclude l'appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento