Attiva anche a Trento YouPol: l'app della Polizia contro bullismo e spaccio

Un'app rivolta ai più giovani, finora sperimentata solo a Roma, Milano e Catania, sbarca a Trento

E' disponibile da oggi anche a Trento 'YouPol', l'app della Polizia di Stato già sperimentatta a Roma, Milano e Catania, rivolta ai più giovani.

Grazie all'app è possibile inviare direttamente alla sala operativa della Quesstura le proprie segnalazioni, in particolare episodi di bullismo o di spaccio, due fenomeni che toccano da vicino i più giovani. 

E' possibile denunciare direttamente il fatto inviando anche foto e audio, la Polizia sarà dunque in grado di localizzare immediatamente la segnalazione ed intevenire.

Vi è anche la possibilità di chiamare direttamente la sala operativa più vicina, attraverso il numero di emergenza 112. L'app è stata scaricata quasi 20.000 volte dal novembre scorso ad oggi, circa 300 le segnalazioni pervenute. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Luci soffuse e radio spenta, così un barbiere di Rovereto taglia i capelli ai bimbi autistici

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento