Riapre la strada di San Romedio a due mesi dalla frana

Riaprirà per un weekend e poi stabilmente la strada chiusa due mesi fa per frana. I tecnici hanno messo in sicurezza la parete di roccia che sovrasta la provinciale

Sarà riaperta a breve la strada che conduce all'eremo di San Romedio in Val di Non: in via del tutto eccezionale si potrà accedere in auto, attraverso l'abitato di Sanzeno, già nel weekend del 2/3 luglio. Per la riapertura definitiva bisognerà invece aspettare la settimana successiva, dal 9 luglio in poi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La strada è stata chiusa dallo scorso 25 aprile a causa di una frana che ha ostruito la carreggiata. In questi mesi i tecnici della  Protezione Civile hanno lavorato per mettere in sicurezza il versante roccioso che sovrasta la strada, facendo anche esplodere un pezzo di roccia instabile ed installando poi delle reti paramassi. I lavori però stanno  richiedendo più tempo del previsto. Resta comunque la possibilità ddi raggiungere il parcheggio sottostante coon un bus-navetta da Tavon oppure di farsi una passeggiata tra i boschi. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento