Mezzi pubblici: 50 euro all'anno per viaggiare in tutto il Trentino, ma solo per studenti

Il giornale online L'Universitario anticipa la novità, che somiglia molto a quella contenuta nel DDl che si discuterà il 21 giugno, con la sola differenza di essere riservata agli studenti

Cinquanta euro all'anno per poter viaggiare liberamente su tutti i mezzi di trasporto provinciali: la novità anticipata dal giornale online L'Universitario (clicca qui), sarebbe riservata agli studenti dell'Università di Trento e potrebbe partire già con il prossimo anno accademico. La delibera non c'è ancora ma il dirigente della Direzione Didattica e Servizi dell'Università, Paolo Zanei, intervistato da Luca Peluzzi, ha dato per certa l'iniziativa.

Con un pagamento annnuale  di 50 euro gli studenti immatricolati a Trento otterrebbero dunque la possibilità di usufruire di tutta la rete di trasporto pubblico trentina. Una proposta che somiglia molto a quella avanzata dai promotori del Disegno di legge sulla mobilità sostenibile che, dopo un iter di audizioni e discussioni durato anni, arriverà al voto del Consiglio provinciale il prossimo 21 giugno.

La proposta, come detto, è molto simile a quella contenuta nel Ddl: pagamento forfettario, o "abbonamento obbligatorio", per poter circolare su tutti i mezzi pubblici senza biglietto. Una possibilità estesa non solo agli studenti, chiaramente, ma a tutti i trentini. La mossa, insomma, ha tutta l'aria di una "sperimentazione" sugli studenti di una proposta che nel Ddl diventa un modello generale. La sostenibilità dell'esperimento sarà garantita dalla stessa Università che corrisponderà a Trentino Trasporti somme equivalenti al mancato guadagno: la cifra, anche questa anticipata da L'Universitario, è di 1,6  milioni di euro. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Salvini a Pinzolo: "Reintrodurre la leva militare"

  • Cronaca

    Dispersi nella neve al Refavaie, salvati dal Soccorso Alpino

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Due incidenti nella notte a Riva del Garda: feriti tre ventenni

Torna su
TrentoToday è in caricamento