Violenza sulla minorenne: quattro anni al vicino di casa

Condannato un uomo di 35 anni accusato di violenza su una ragazzina di 13 anni, figlia dei vicini di casa. La giovane aveva confessato di essere stata costretta a subire un rapporto sessuale

Quattro anni di reclusione e un primo risarcimento di 30 mila euro. E' la condanna inflitta dal tribunale di Trento al 35enne accusato di violenza sessuale su una ragazzina di 13 anni, figlia dei vicini di casa.

La giovane aveva confessato di essere stata costretta a subire un rapporto sessuale completo da parte di una persona di cui si fidava, perché amico del padre. La vicenda completa in questo articolo, clicca qui. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo ha sempre negato qualsiasi responsabilità. L'intero procedimento giudizioari si giocava sull’attendibilità della vittima, che è stata ritenuta credibile.  L'uomo, che ha fatto appello, dovrà pagare anche un primo risarcimento danni per 30mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento