L'auto di Zeni presa a sassate

Vandali nella notte a Tenna contro la Nissan dell'assessore alla Salute e Politiche Sociali. "Spero sia una ragazzata". Solidarietà da tutto l'arco politico

"Trovare l'auto parcheggiata davanti a casa con il vetro in frantumi amareggia molto.
Non tanto per il danno economico, ma per quello morale, perché significa come, purtroppo, esista anche da noi un genere di persone che non stanno bene con loro stesse e invece di parlare alla luce del sole, devono prendersela con una macchina di notte".

Lo ha scritto ieri sulla sua pagina Facebook, l'assessore alla Salute e Politiche sociali Luca Zeni dopo aver trovato il lunotto posteriore della sua Nissan completamente distrutto. Nella notte ignoti hanno infranto il vetro con un sasso.

"Mi auguro che si sia trattato di una ragazzata - ha spiegato Zeni- di un atto di vandalismo fine a se stesso. Secondo me non c’era assolutamente
l’intenzione di rubare e lo dico per due ragioni. La prima è che all’interno della macchina non c’era proprio nulla da portare via, e questo era evidente, e la seconda è che ad essere colpito da un sasso o da qualcosa del genere è stato il lunotto posteriore. Se uno deve rompere un finestrino con l’intenzione di entrare nell’auto, lo fa con uno di quelli laterali.

Solidarietà a Luca Zeni da parte di tutto l'arco politico, tanti i messaggi di vicinanza, ma anche di rabbia e frustrazione comparsi sulla pagina Facebook dell'assessore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento