Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

In Trentino mancano ingegneri gestionali e biomedici

Una start up milanese ha misurato il divario, nelle regioni italiane, tra laureati ed offerte di lavoro per settore da parte di imprese dello stesso territorio. Il disallineamento maggiore è in Trentino Alto Adige
Torna a In Trentino mancano ingegneri gestionali e biomedici

Commenti (1)

  • Degli ingegneri biomedici non so molto ma credo che pochi siano, in numero, i posti disponibili, data l'estrema specializzazione necessaria solo nelle fabbriche di questi dispositivi e negli ospedali (ma qui troviamo anche i laureati in fisica).Quindi non mi convince questa affermazione. Diversa è la situazione per i gestionali: sono ingegneri anomali che, al solito, hanno competenze tecniche superficiali. Non sanno dimensionare una trave, ne una linea elettrica, ne scrivere un programma: il loro compito é quello di organizzare il lavoro altrui. Una volta si andava col cronometro sotto il naso dell'operaio a misurate il tempo impiegato per le singole operazioni, ma almeno li chiamavano specialisti di "tempi e metodi", ora che non vi sono piú operai, questi tecnici sono stati riciclati nobilitandoli con un titolo usurpato. Purtroppo il vero problema di questi presunti sbilanciamenti é la scarsa retribuzione (parlo degli ingegneri normali): giovani che si sono impegnati, studiando materie difficili ed astruse non alla portata di tutti e sicuramente più di tutte le altre lauree. Non hanno una posizione tutelata che tenga conto della preparazione pregressa, non hanno un loro sindacato orizzontale che li tuteli come è uso in altri paesi ne, come liberi professionisti, hanno un ordine che li rappresenti. Invece, ben diversa é la situazione di altri ordini, come ad esempio quello del medici: basta vedere gli stipendi che hanno negli ospedali dove sono tutti dirigenti (in altri paesi non é così). Ma questa é un'altra storia. Quindi meglio inserirsi in queste posizioni ibride che si avvicinano ai posti di comando e danno una maggiore prospettiva futura con, in più, il prestigio di un titolo immeritato. Il tutto avviene ormai, in un clima di smobilizzo generale della componente veramente tecnica che, fino a prova contraria, é quella che può permettere un progresso economico ala comunitá (vedi Germania).

Torna su
TrentoToday è in caricamento