C’era una volta…e poi: ultimi 30 giorni di mostra per le fiabe esposte a Fai della Paganella

Ultimo mese di apertura al pubblico per "C'era una volta...e poi" la mostra in corso a Fai della Pagnella e dedicata ai personaggi delle fiabe diventati adulti.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Fai della Paganella, marzo 2015 - Restano solo 30 giorni per visitare la mostra C'era una volta…e poi. Le fiabe viste con gli occhi di un artista. L'esposizione, che raccoglie il ciclo di opere realizzato dall'artista lombardo Massimo Fontanini dedicato ai personaggi delle fiabe diventati adulti, sarà ospitata fino al prossimo 19 aprile in uno dei più famosi art hotel trentini: l'Alp&Wellness Sport Hotel Panorama di Fai della Paganella.

Le tele di Massimo Fontanini, artista giovane ma dal lungo curriculum e i cui lavori sono già stati ospitati in importanti gallerie, sono state esposte ai piedi delle Dolomiti di Brenta dallo scorso gennaio. Il successo ottenuto da critica e pubblico è stato tale da fare della mostra un piccolo caso mediatico e da rendere necessario, dai primi di febbraio, l'esposizione di un ulteriore numero di dipinti del ciclo.

Fra le opere esposte a Fai, ha suscitato molto interesse la grande tela (160x140 cm) dedicata a Cappuccetto Rosso che, ritratta di spalle in un vestito ancora di colore vermiglio, guarda con nostalgia al bosco dove si è svolta la sua vicenda; così come quella di dimensioni più piccole (50x70 cm) dedicata ad Hansel e Gretel che, finalmente grandi, si ricongiungono al padre in uno stretto abbraccio al contempo liberatorio e pacificatore.

Fra le opere aggiunte all'esposizione dallo scorso febbraio va evidenziata quella dedicata alla fiaba forse meno nota al grande pubblico, ma che ha invece suscitato grande clamore fra i visitatori; il lupo e il cane. Lascia quasi senza fiato lo sguardo del lupo protagonista della favola; non si è fatto tentare dalle comodità di una vita al servizio di un padrone, la catena non fa per lui, anche se accettandola non avrebbe mai corso il rischio di morire di fame. La sua libertà è più importante e la fierezza dei suoi occhi lo fanno capire senza dubbi anche allo spettatore.

La mostra, gratuita ed aperta al pubblico, include anche le tele dedicate a Cenerentola, Raperonzolo, Peter Pan, La bella e la Bestia, Rosa Rossa e Rosa Bianca, Alice nel Paese delle meraviglie e addirittura il bozzetto preparatorio del La principessa sul pisello, attualmente in corso di realizzazione nello studio dell'artista.

La mostra di Fontanini e si svolge nella cornice di una delle strutture più affascinanti del Trentino Alto Adige, già conosciuta dagli amanti dell'arte per le esposizioni e le installazioni ospitate periodicamente, oltre che per la presenza di lavori di artisti famosi come Marco Lodola o Bruno Lucchi.

Torna su
TrentoToday è in caricamento