Chiudere le scuole in caso di influenza funziona: la ricerca di FBK

Chiudere le scuole, in caso di influenza virale, fa bene

Chiudere la scuola, ogni tanto, fa bene. Qualche studente starà già esultando ma non bisogna fermarsi al titolo: la ricerca in questione, condotta anche da personale della Fondazione Bruno Kessler, è molto seria. Lo studio si è svolto in Russia, uno dei pochi paesi al mondo dove si possno chiuderele scuole in caso di epidemia influenzale. Precisamente nella città di Tomsk, su un campione di 450 individui.

Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che la chiusura della scuola, quando la situazione lo richiede, influisce non poco sulla diffusione del virus. Il numero di contatti tra i ragazzi si riduce del 41%, con conseguente riduzioned elle possibilità di contagio. "Quello che avviene a Tomsk - spiega Marco Ajelli, ricercatore di FBK  sono rarissimi i luoghi al mondo dove si applicano politiche di chiusura delle scuole per prevenire la diffusione dei virus influenzali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus, i decessi aumentano: 15 in un giorno, tra cui una donna di 49 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento