Fare volontariato in Comune: si può fare per legge, primo caso in Trentino

Chi vorrà potrà comunicare la propria disponibilità per qualsiasi servizio attraverso un apposito albo

Brentonico, foto: Wikipedia

Volontari per il bene comune... in Comune. E' quanto accade a Brentonico, primo municipio in Trentino ad usufruire della possibilità prevista dal decreto legislativo 117 del 2017 noto come "Codice del Terzo Settore". L'estate scorsa c'erano già stati due ragazzi che si erano offerti come volontari per fare da guide nel Parco del Monte Baldo, che ricade nel territorio comunale di Brentonico. Da quell'episodio di generosità ha preso le mosse la Giunta arrivando a predisporre modalità ufficiali per mettere il proprio tempo, gratuitamente, a servizio del paese.

La proposta è stata approvata all'unanimità in Consiglio comunale.  "Nell’ultimo anno c’è stata qualche fruttuosa esperienza del genere in comuni della Lombardia, del Veneto e dell’Emilia Romagna" spiega l'assessore alla Cultura Quinto Canali. In Trentino, però, Brentonico è il primo Comune a mettere a frutto la possibilità prevista dalla legge.

"Ci si potrà mettere a disposizione per tanti piccoli servizi - prosegue Canali - ovviamente diversi da quelli svolti dal personale comunale. Penso a cose di cui si sia già riscontrata la necessità, come ad esempio lo sfalcio delle strade interpoderali o il decoro urbano tenendo pulite fontane e fioriere e aree pubbliche, ai nonni vigili, alla solidarietà e all’assistenza, ai beni culturali e ambientali, ma anche a nuove idee, secondo quanto emergerà proprio dalle competenze messe a disposizione. L’albo dei volontari sarà organizzato in base al tipo di attività offerte". 

Saranno ammessi solo i maggiorenni e bisognerà dichiarare di «non aver subito condanne penali che comportano l’incapacità di contrattare e contrarre con la pubblica amministrazione, ovvero l’interdizione, seppur temporanea, dai pubblici uffici». Il Comune fornirà la copertura assicurativa. Non sono in alcun modo previsti compensi e possono essere rimborsate soltanto le spese autorizzate ed effettivamente sostenute e documentate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento