Vento fortissimo, Foehn con raffiche da record: sfiorati i 200 chilometri orari

La velocità massima è stata raggiunta a Punta Ces, in Trentino, a Cortina e Ra Valles, nel Bellunese

Effetto Foehn (da Wikipedia Commons)

Le previsioni avevano ragione. Martedì 4 e mercoledì 5 febbraio in Trentino il vento è stato fortissimo e ha causato anche diversi danni e disagi, tra condomini scoperchiati, piste da sci chiuse e alberi caduti sulle strade. E il Foehn mercoledì ha raggiunto velocità da record, con raffiche che hanno sfiorato i 200 chilometri orari. A riferirlo l'associazione meteorologica Meteotriveneto.

Il record è stato stabilito con i 189 km orari registrati nella mattinata a Punta Ces, 2230 metri di quota, nel territorio comunale di Primiero Castrozza, in Trentino. In Veneto, poi, il picco è stato di 162 km, che sono stati toccati nella stazione di Ra Valles, a 2475 metri, sopra Cortina d'Ampezzo. Punta Ces, affermano i tecnici di Meteotriveneto, è un luogo conosciuto come molto ventoso, e dal punto di vista orografico, adatto a valori di questo genere con venti di Foehn.

Nella notte tra mercoledì e giovedì per diverse ore la media del vento si è aggirata intorno ai 110 km/h. In montagna inoltre si è verificato un importante abbassamento delle temperature. La stazione della Paganella (gestita da Meteotrentino) è passata da una massima 10,7 gradi, lunedì scorso, ad una minima di -10,6. Tra le stazioni più fredde, con -16,2 gradi, spicca quella di Cima Presena, dove solo martedì era stata misurata una massima positiva di + 8 gradi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

Torna su
TrentoToday è in caricamento