Valdastico: l'autostrada "leghista" divide il Governo a Roma

La sentenza del Consiglio di Stato obbliga Trentino e Veneto a trovare nuovamente un accordo

La crepa aperta sulla Valdastico dalla sentenza del Consiglio di Stato, che ha accolto il ricorso del Comune di Besenello annullando la delibera del Cipe che approva il progetto, potrebbe arrivare fino al Governo giallo-vere a Roma. Di fatto è già arrivata: se da un lato la Lega preme l'acceleratore sulla A31 come richiesto dal governatore Veneto Luca Zaia e, dopo le elezioni dii ottobre, dal collega di partito Fugatti in Trentino, il Movimento Cinque Stelle non è dello stesso avviso.

Valdastico: ecco gli interessi in ballo

Il partito di Di Maio "non cede su Tav e trielle, è l'identità storica  del  movimento", come ha detto il suo braccio destro Max Bugani a Il Fatto, mentre il ministro Toninelli "sta prendendo atto delle conseguenze della decisione del Consiglio di Stato" ed è facile immaginare che nel 'no' alle grandi opere che serpeggia tra i grillini finisca anche la Valdastico. 

Sostanzialmente la sentenza, che ha rimesso in discussione l'intero progetto, obbliga Trentino e Venneto a trovare un accordo. Accordo che nei decenni di centrosinistra a Trento è sempre saltato, finchè il Veneto, con Zaia, non ha deciso di spezzare il progetto in due approvando, per partire con i lavori, il primo lotto. E' chiaro che un accordo tra i due sarebbe una vittoria leghista che potrebbe influire sui pesi politici a Roma. 

La sentenza però di politico non ha nulla, e vincola il Ministero a sospendere l'opera. C'è però anche un'altra questione prettamente tecnica: "uno spettro  che si aggira e di cui nessuno parla" come scrive Marco Milioni su Vicenza Today (clicca qui). La concessione dell'autostrada Brescia-Padova sarebbe un "diritto indebitamente acquisito", rinnovato senza gara proprio perchè legato all'opera ontinuamente in agenda ma mai realizzata.

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Coppia di 40enni trentini nuda in un campo per fare sesso: multata

  • Incidenti, pauroso schianto moto-camper: motociclista portato via in elicottero

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento