Torna la truffa dei rilevatori di gas venduti porta a porta

Numerose segnalazioni a Trento ed in Valle dei Laghi. Attenzione alla truffa: il rilevatore non è obbligatorio, ed i venditori non hanno un mandato delle aziende di fornitura

Nuovi casi, vecchia truffa: sono molte le segnalazioni in Valle dei Laghi ma anche nella città di Trento di venditori porta a porta che si propongono perinstallare rilevatori di gas a loro dire obbligatori. 

Le aziende di fornitura energetica del territorio prendono le distanze, specificando che questi sedicenti addetti non sono loro dipendenti. Inoltre occorre prestare la massima attenzione ai prezzi, spesso raddoppiati e da saldare in nero, senza ricevuta. 

Come spesso accade in questi casi le persone prese di mira dai truffatori sono anziani. In caso di dubbio è sempre  meglio contattare le forze dell'ordine. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trio di ladri in carcere: per spostarsi prendevano il taxi

  • Attualità

    Disco orario a pile per essere sempre in regola: la Polizia Locale scopre il trucco

  • Cronaca

    Ha una malattia genetica rara, studia a Trento per trovare le cure: la storia di Emma

  • Green

    Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

I più letti della settimana

  • Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

  • Incidente mortale sulla A22

  • Incidente mortale a Mezzolombardo: la vittima è Devis Battan

  • Trovano un bancomat e si danno a spese pazze: denunciati tre minorenni

  • Schianto sulla A22: muore Marco Festi, manager originario di Isera

  • Due bambine investite da un'auto a Canezza

Torna su
TrentoToday è in caricamento