Torna la truffa dei rilevatori di gas venduti porta a porta

Numerose segnalazioni a Trento ed in Valle dei Laghi. Attenzione alla truffa: il rilevatore non è obbligatorio, ed i venditori non hanno un mandato delle aziende di fornitura

Nuovi casi, vecchia truffa: sono molte le segnalazioni in Valle dei Laghi ma anche nella città di Trento di venditori porta a porta che si propongono perinstallare rilevatori di gas a loro dire obbligatori. 

Le aziende di fornitura energetica del territorio prendono le distanze, specificando che questi sedicenti addetti non sono loro dipendenti. Inoltre occorre prestare la massima attenzione ai prezzi, spesso raddoppiati e da saldare in nero, senza ricevuta. 

Come spesso accade in questi casi le persone prese di mira dai truffatori sono anziani. In caso di dubbio è sempre  meglio contattare le forze dell'ordine. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Attualità

    Tagli all'accoglienza: cinque addetti ai pasti perdono il lavoro

  • Green

    Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Incidenti stradali

    A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento