Le jeep (questa volta ibride) tornano sulle Dolomiti, e fioccano le polemiche

Nuovo raduno, in versione invernale, in Primiero ed in Val di Fassa dopo quello, largamente contestato, dell'estate scorsa

Le jeep tornano sulle Dolomiti, questa volta d'inverno. Dopo il raduno della casa automobilistica Jeep sull'Alpe Tognola, che quest'estate ha fatto discutere per mesi l'opinione pubblica ed il mondo politico trentino, questa volta il raduno invernale è firmato Suzuki. Il Vertical Winter Tour sta percorrendo le Alpi italiane e si fermerà anche in Primiero ed in Val di Fassa, rispettivamente il primo e l'ultimo weekend di febbraio.

Ci saranno eventi collaterali, organizzati dal prestigioso partner dell'evento, Radio Dee Jay, ma soprattutto percorsi di prova dei vari modelli 4x4 da San Martino di Castrozza a Punta Ces. Campo base con stand dei vari sponsor, punto ristoro ed attività outdoor. Tutto questo si ripeterà a Canazei a fine mese. 

A riproporsi puntualmente sono,però, anche le critiche: la scorsa volta sull'evento, che era stato autoprizzato all'ultimo momento dalla Provincia, erano state presentate interrogazioni consiliari con tanto di documentazione dei segni lasciati dai veicoli nel bosco. La stessa Provincia organizzò dei sopralluoghi in base ai quali promise anche delle sanzioni per gli organizzatori. 

Questa volta la critica è doppia visto che nel frattempo sono state approvate delle linee guida sui grandi eventi in montagna che promettevano, evidentemente sulla carta, di trovare dei limiti alla programmazione di appuntamenti di questo tipo. A sollevare la questione, sulla scia delle polemiche sorte tra le associazioni ambientaliste, è la consigliera di Futura Lucia Coppola.

Nella sua interrogazione si chiede al Presidente della Provincia Maurizio Fugatti quando è prevista l'attivazione del Tavolo permanente che dovrebbe approvare o meno tali manifestazioni. Con tutta probabilità la risposta è: dopo il raduno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

  • Coronavirus, medico contagiato in Germania: "Era stato in vacanza in Trentino"

Torna su
TrentoToday è in caricamento