Sexy proverbio ladino sulle bustine di zucchero dell'APT: scoppia la polemica

Il riferimento alle donne formose, targato con il logo ufficiale dell'Azienda di promozione turistica, ha indignato molti

La bustina incriminata ed il proverbio ladino

Aspra polemica sullo campagna marketing dell'APT Val di Fassa: le bustine di zucchero distribuite nei bar, nei ristoranti e negli alberghi della valle hanno sollevato reazioni di sdegno da più parti. Il motivo? Riportano un proverbio ladino che recita così: "Na bela femena l'à 'l cul e 'l piet sot la pievia". 

In italiano suona: "Una bella donna ha il sedere ed il petto sotto la pioggia", ma il senso è chiaro e ricalca uno stereotipo duro a morire. "Sot la pievia" vuol dire sporgente, ma anche scoperto. Insomma belle forme, da mettere rigorosamente in mostra.

Forse la polemica potrebbe sembrare esagerata, se si trattasse di semplici battute da bar. Ma a far giustamente gridare allo scandalo è il marchio dell'APT Val di Fassa sull'intera operazione di marketing, e quindi i soldi pubblici. Della vicenda è stata informata la presidente della Commissione Pari Opportunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La bustina "incriminata" si inserisce in una collezione di diversi proverbi ladini, tutti peraltro innocenti. Un passo falso, un azzardo fuori luogo, uno scivolone: comunque lo si voglia chiamare è stato progettato e realizzato con denaro pubblico e la cosa non va giù, nemmeno, come dice la canzone, "con un poco di zucchero". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento