Lavori per allargare il parcheggio dietro all'ospedale S. Chiara

Abbattuto un edificio in stato di abbandono, presto nuovi parcheggi per dipendenti e cittadini

Sono iniziati questa settimana i lavori per la realizzazione di un parcheggio adiacente all’ospedale Santa Chiara di Trento. L’intervento, frutto di un accordo sottoscritto in settembre tra Apss e Trentino mobilità, prevede la demolizione del fabbricato che ospitava il custode delle ex serre comunali e la successiva realizzazione di posti auto che saranno messi a disposizione dei dipendenti di Apss e dei cittadini, incrementando il numero dei parcheggi a disponibili all'interno e all’esterno dell'area del Santa Chiara. La ditta che sta costruendo il parcheggio per conto di Trentino mobilità ha provveduto all'abbattimento dell'edificio abbandonato presente sull'area, utilizzato come ricovero di fortuna da persone senza dimora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il termine dei lavori, previsto a fine anno, saranno disponibili 20 posti auto riservati ai dipendenti all'Azienda sanitaria e stalli a pagamento gestiti da Trentino mobilità. "L’intervento permette di aumentare il numero dei parcheggi nella zona del principale ospedale del Trentino rispondendo da un lato alle richieste dei dipendenti che lavorano su turni, con orari spesso incompatibili con quelli dei mezzi pubblici e, dall’altro, risolvendo in parte le criticità legate alle carenze di parcheggi per i cittadini - si legge in una nota della Provincia - Questi ulteriori posti auto saranno utili anche in vista dei futuri lavori previsti al Santa Chiara che si estenderanno in aree di pertinenza dell’ospedale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento