Controlli su camion a Trento: raffica di multe per 14mila euro

Gli agenti della locale hanno fermato diversi veicoli per il trasporto internazionale merci

repertorio

Multe per oltre 14mila euro. È questo il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia locale di Trento su nove camion. In totale sono state dodici le sanzioni emesse nel corso delle verifiche sui mezzi di trasporto internazionale merci su gomma, condotti lunedì 4 novembre dal nucleo autotrasporto della polizia locale di Trento assieme al personale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Le violazioni contestate hanno riguardato dispositivi alterati o non funzionanti, ma anche tempi di guida eccessivi e riposi non rispettati, oltre a velocità oltre il limite di taratura del limitatore, trasporto internazionale di merci con prove documentali non conformi e trasporto internazionale di merci irregolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli - ha evidenziato la locale - hanno la duplice finalità di migliorare la sicurezza stradale nelle principali arterie di Trento e di soffocare la concorrenza sleale di chi non rispetta le regole agli autotrasportatori in regola del Trentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento