Dai campi profughi all'Italia, famiglia libanese in arrivo in Trentino

Il nucleo, composto da sei persone, sarà ospitato grazie al progetto di accoglienza 'corridoi umanitari'

Migranti (repertorio)

È in arrivo dai campi profughi del Libano una famiglia di sei persone, che sarà ospitata in Trentino in base al Progetto di accoglienza 'corridoi umanitari', che a livello nazionale fa capo ai Ministeri degli Interni e degli Esteri, alla Cei-Conferenza episcopale italiana e alla Comunità di Sant'Egidio, e a livello locale è stato approvato all'unanimità dal Consiglio provinciale lo scorso luglio.

In base a quanto approvato l'8 novembre dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Maurizio Fugatti, i sei profughi si aggiungeranno agli altri 26 già accolti in Trentino. Il Progetto per l'apertura di corridoi umanitari con il Libano, Paese in cui sono presenti numerosi campi profughi che ospitano  soprattutto rifugiati provenienti della vicina Siria, prevede lo sviluppo di una politica integrata di accoglienza per quelle persone e quelle famiglie che hanno dovuto lasciare le loro case in seguito alla guerra. È quanto si legge in una nota della Pat.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le  persone coinvolte nel progetto inizieranno un percorso che le porterà ad assumere lo status di rifugiato, equiparato a quello dei cittadini italiani. Il periodo di accoglienza ha una durata di 16-24 mesi (per questo nuovo nucleo familiare, andrà dal novembre 2019 ad aprile 2021). In seguito i rifugiati potranno continuare autonomamente il loro percorso di integrazione nel Paese di accoglienza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento