'Bimbi arcobaleno', per la prima volta riconosciuti diritti alla 'madre sociale'

Un passo avanti nella tutela delle famiglie Lgbt. Secondo il giudice va riconosciuto diritto a relazione affettiva

Bimbi arcobaleno (da Flickr)

Per la prima volta un giudice apre al diritto della 'madre sociale', ovvero della ex compagna della partoriente, di rivolgersi direttamente al tribunale per rivendicare il diritto a mantenere i rapporti con i propri figli quando questo è interrotto dall'unico genitore riconosciuto in Italia. Accade a Trento, dove secondo il magistrato deve essere riconosciuto il diritto del genitore alla relazione affettiva.

A compiere un passo in avanti nel cammino dei diritti delle famiglie Lgbt è stata la Corte di appello di Venezia decidendo il reclamo contro la decisione del tribunale per i minorenni della città lagunare di negare alla madre sociale il diritto di ricorrere a tutela della propria relazione con le figlie, improvvisamente interrotta per decisione unilaterale della madre partoriente, nonché unico genitore sull'atto di nascita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Corte ha rigettato il reclamo, ma nel contempo ha avallato la tesi della difesa, sostenuta dallo studio legale Schuster di Trento, secondo cui il diritto del minore di crescere in famiglia va riconosciuto a ogni persona che si sia dimostrata idonea a instaurare con il minore medesimo una relazione affettiva stabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Casting a Trento per un nuovo film: si cercano comparse esili o dal 'volto antico'

  • Casa gratis in cambio di volontariato: ecco il bando

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Dramma in montagna: manda le foto al marito poi scompare, trovata senza vita

  • Tensione tra dipendenti e la coordinatrice nella casa di riposo: 'la rossa della val di Rabbi' già travolta da uno scandalo in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento