Madonna Bianca: "luogo di sperimentazione" sul Corriere della Sera

Un articolo sul sito online del quotidiano elenca le tante realtà che animano il quartiere, con 2.000 abitanti da 55 nazionalità diverse

Un "laboratorio" di edilizia sociale e di convivenza, con 2.000 abitanti provenienti da 55 nazionalità diverse e tante associazioni che rendono vivo il quartiere. Le Torri di Madonna Bianca finiscono sulle pagine online del Corriere della Sera in un articolo che elenca le tante realtà che animano il quartiere della collina est di Trento.

Un quartiere per molti versi difficile, staccato dalla città e dai sobborghi. Una sperimentazione edilizia che, forse, non ha dato gli esiti sperati. Un luogo dove però sono fioriti luoghi di aggregazione e progetti per coinvolgere i residenti. 

Nell'articolo sono nominati il punto di prestito libri dell'associazione Noi Quartieri, diventato in tre anni molto di più di una semplice biblioteca, con lezioni di chitarra, spazio compiti e tante altre attività, ma anche gli orti urbani comunali gestiti dal Circolo Anziani. Ci sono poi il progetto "La vecchiaia che vorrei", i pranzi comunitari, le attività della Uisp, i progetti di incontro tra culture dell'Atas. 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Precipita con la moto in una scarpata: trovato senza vita dopo otto ore

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento