LISA Pathfinder: missione compiuta, gli scienziati si ritrovano a Trento

Tutti i responsabili ed i collaboratori del grande progetto internazionale si ritroveranno al Muse per discutere i risultati, in vista del vero e proprio osservatorio progettato per il 2034

Per oltre dieci anni hanno studiato, lavorato insieme, viaggiato da un continente all’altro per una grande sfida: costruire un grande osservatorio di onde gravitazionali orbitante nello spazio. Ora, a "missione compiuta"  come si dice, gli scienziati delprogetto Lisa Pathfinder si sono dati appuntamento a Trento per festeggiare il successo della missione e per parlaren dei risultati scientifici raggiunti in questi anni. 

Lisa Pathfindr: missione compiuta!

La missione LISA Pathfinder, dell’Agenzia spaziale europea, è stata lanciata a dicembre 2015 e si è conclusa a giugno dello scorso anno. Ha permesso di aprire una nuova strada all’esplorazione dell’universo grazie alla rivelazione di onde gravitazionali dallo spazio, dimostrando che è possibile controllare e misurare con una precisione altissima il movimento di due masse,  in questo caso due "pesi" in lega d’oro e platino, realizzati a Trento, in una caduta libera gravitazionale quasi perfetta.

Onde gravitazionali: il progetto  parla anche trentino

I risultati dello studio serviranno alla costruzione del vero e proprio osservatorio spaziale LISA (Laser Interferometer Space Antenna), il cui lancio in orbita è previsto nel 2034. Un nuovo ambizioso obiettivo che l’ESA ha previsto fra le tre missioni di più vasta scala nel suo programma di sviluppo (Cosmic Vision) del prossimo ventennio. Una missione corale preparata e portata a termine grazie alla collaborazione tra le agenzie spaziali di Italia, Francia, Germania, Spagna, Svizzera, Paesi Bassi, Regno Unito, con la Nasa e il coordinamento dell’ESA. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo incontro è stata scelta la città di Trento, e non a caso, dato il ruolo di primo piano dell’Ateneo trentino in stretta sinergia con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Agenzia Spaziale Italiana. La fase finale di operazioni per LISA Pathfinder si concluderà ufficialmente a fine 2018 ma i preziosi dati scientifici che ha prodotto saranno analizzati e sfruttati per molto tempo ancora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento