Lavori, e disagi, al Pronto Soccorso di Trento

Chiusi due terzi degli ambulatori, l'unica sala d'attesa è a rischio sovraffollamento

Lavori, e disagi, all'ospedale S. Chiara di Trento: sono partiti lunedì 21 ottobre i lavori di manutenzione del Pronto Soccorso. Oggetto dei lavori le aree destinate al trattamento di codici rossi e codici gialli, ovvero i casi più gravi. L'Azienda sanitaria provinciale avverte i pazienti consigliando anche l'eventualità di rivolgersi ad altri punti di Pronto Soccorso sul territorio provinciale, ovviamente in caso di situazioni non gravi.

Un altro consiglio, per non intasare la sala d'atesa, è quello di limitare il numero di accompagnatori, possibilmente solo uno. Gli ambulatori dei codici rossi e gialli, infatti, saranno spostati nell'area codici verdi. 

"L’attività dell’area codici rossi-gialli sarà garantita attraverso la redistribuzione degli spazi nell’area codici verdi con una conseguente riduzione del numero degli ambulatori dedicati ai pazienti meno gravi e possibili allungamenti dei tempi di attesa per i codici verdi e bianchi. Possibili sovraffollamenti si potranno verificare anche nell’unica sala di attesa disponibile durante i lavori" spiega una nota.

L'Apss ricorda anche che è possibil consultare la situazione in tempo reale attraverso la pagina dedicata all'interno del sito istituzionale:  https://servizi.apss.tn.it/statops/.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento