Sorpreso vicino alla chiesa con strumenti per rubare l'elemosina

Aste metalliche, fasciate con nastro biadesivo: inequivocabile lo scopo. L'uomo, cinquantenne, è stato denunciato a piede libero

Aveva molto probabilmente  preso di mira la chiesa di San Giuseppe a Riva del Garda il "professionista" denunciato nei giorni scorsi dai Carabinieri gardesani. I militari lo hanno notato, durante un normale servizio di pattugliamento, mentre si allontanava frettolosamente dal sagrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raggiunto e perquisito l'uomo, 58enne pregiudicato di origini palermitane, è sttato trovato in possesso dei "ferri del mestiere": aste metalliche con la punta fasciata da nastro biadesivo, attrezzature costruite appositamente per estrarre banconote e monete dalle cassette delle offerte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento